MeteGarda.it
Il primo portale meteorologico
del Lago di Garda, dal 1998!

Hotel Catullo, Sirmione

Lunedì, 16 Gennaio 2017 | homepage homepage | previsioni Previsioni | tempo reale Cartina TempoReale | webcam webcam
MeteoGarda.it
compie 19 anni!



ALLERTA METEO

Stazioni meteo:

Bardolino Brenzone Campione del Garda Desenzano FVD Desenzano LNI Gargnano Malcesine Monte Baldo Nord Monte Baldo Sud Peschiera del Garda Al Prà Riva d/G - H.Pier Salò Sirmione Torbole

Servizi OnLine:

Bollettino MeteoGarda Cartina in TempoReale Satelliti e Radar Statistiche Meteo Telecamere sul Garda Previsioni MeteoGarda Personalizzate per te

Rubriche:

Eventi Meteo Meteoropatie Fotografie Dicono di noi Pubblicità Link Ringraziamenti Contatti



Hotel Lago di Garda

Sloop, online fashion shop

Lastminute Lago di Garda

Satelliti e Radar


Europa infrarosso
Satellite Meteosat 7. Si tratta di un satellite geostazionario (con orbita quasi circolare intorno alla terra e con lo stesso periodo di rotazione della terra). La copertura è quasi emisferica e comprende l'Europa, il Medio Oriente, l'Africa e l'Oceano Atlantico. Il satellite sensibile a diversi tipi di radiazioni ci offre qui un'immagine all'infrarosso che ci permette di scrutare i cielo anche di notte.
Italia infrarosso
Satellite Meteosat 7. Ancora un'immagine all'infrarosso con dettaglio sull'Italia. Bisogna ricordare che per tutte le immagini dal satellite bisogna aggiungere un'ora con l'ora solare e due con l'ora legale a quella che appare nell'immagine.
Europa visibile
Satellite Meteosat 7. Come sopra accennato il radiometro del satellite è sensibile alle radiazioni sia visibili che termiche in differenti bande spettrali. La banda spettrale qui esaminata è quella del visibile (lunghezza compresa tra 0.5 e 0.9 micron) da cui si calcola come viene riflessa la luce visibile della superficie terrestre.
Italia visibile
Meteosat 7. Dettaglio dell'Italia sempre nella banda del visibile. A causa del grande numero di informazioni che deve inviare a terra il satellite riesce a mandare solamente un'immagine ogni 30 min.
Satellite Polare (Europa)
Satellite Polare NOOA-12. Questo tipo di satellite a differenza di quelli geostazionari (Meteosat 7) possiede un'inclinazione di circa 90 gradi rispetto all'Equatore, sorvolando in questo modo ad istanti precisi i due poli terrestri. A causa del peso delle immagine inviate il loro caricamento puo' essere un po' lento.
Satellite Polare (Italia)
Satellite Polare dettaglio dell'Italia. I satelliti polari sono posizionati a bassa quota (900-1000 km). Ogni loro orbita ellittica (invece che circolare) richiede circa 100 min e vengono effettuate 14 orbite al giorno. Di solito un satellite di questa classe è programmato in modo da passare su una data area a tempi regolari, ad esempio intervalli di 6 o 12 ore, ed il tempo di visibilità è soltanto di 12- 15 min.
Satellite Polare (Nord Italia)
Satellite Polare dettaglio del Nord Italia. Nooa.
Sat. Colonia
Meteosat 7. Immagine offerta dall'Università di Colonia nella banda del visibile ed a colori. La presentiamo vicino ai Radars perchè molto eloquente circa l'intensità dei fenomeni temporaleschi, infatti il colore rosso dei corpi nuvolosi indica l'intensità della precipitazione.
Wetterzentrale
Immagine offerta da Wetterzentrale. Carta che riporta l'estensione e l'intensità dei fenomeni in funzione del calcolo della carica elettrica (fulmini) delle perturbazioni.
Radar
Radar di San Pietro Capofiume dell'Arpa Emilia-Romagna. L'osservazione del radar diventa interessante per valutare l'intensità delle precipitazioni. Le gocce di pioggia (neve o grandine) riflettono le onde elettromagnetiche emesse dal radar. La rappresentazione degli echi del radar sulla cartina mostra la rappresentazione geografica delle precipitazioni e la loro intensità, indicata dai differenti colori.
Mappa Radar in evoluzione
L'Arpa Emilia-Romagna fornisce anche la mappa evoluzione, di che si tratta? La mappa evoluzione considera gli echi delle nubi ad un dato istante e fornisce la previsione del loro spostamento a +1 ora (linea gialla) e +2 ore (linea rossa): in caso di situazione stazionaria la linea rossa (+2 ore) ricopre l'altra linea. Gli echi sono rappresentati in modo semplificato con due o tre diversi colori, dalle tonalità più scure per nubi non precipitanti a colori più chiari per le precipitazioni più intense.
Radar Teolo
Radar di Teolo dell'Arpa-Veneto. Un altro radar puntato sulla nostra regione. Come il radar di Capofiume si tratta di un GPM500 con lunghezza d'onda di 5 cm.
Radar Trentino
Radar del monte Macaion, sul confine fra la provincia di Trento e quella di Bolzano a poca distanza dal Comune di Fondo in Val di Non, a cura di MeteoTrentino. Puntato su tutta la zona montuosa a nord del lago viene a coprire quasi tutto il Garda.
Radar Trentino
Radar del monte Macaion a cura di MeteoTrentino. Puntato su tutta la zona montuosa a nord del lago viene a coprire quasi tutto il Garda.
Radar Svizzero
Radar Svizzero di Agrigate. Attraverso l'animazione fornitaci possiamo seguire lo sviluppo di fenomeni che molto spesso hanno origine sulle alpi svizzere e nella zona dei laghi di Como e Maggiore. Il raggio di azione di questo radar arriva fino al lago di Garda.
Radar Liguria
Radar di MeteoLiguria. Copre una zona che solo al limite estremo di destra arriva alla nostra regione ma comunque interessante per per seguire perturbazioni che si originano sul golfo di Genova.


©1998-2017 MeteoGarda® - Tutti i diritti riservati.
Lago di Garda | Gardasee | Lake Garda
Progetto Web: Ing. Luca Sabaini - Bardolino, Lake Garda (Italy) - Tel +39 347 88.24.226, sabaini.com